1kg : 16 euro
2kg : 31 euro
3kg : 46 euro

Ricette con l' Asparago Violetto d' Albenga

Dopo averli puliti: gli asparagi sottili si pelano dal basso verso l’alto, tutti gli altri tipi invece si puliscono dalla testa in giù; tolte le estremità tignose, si mettono in acqua salata o, meglio, a vapore. Gli asparagi vanno mangiati freschi e, così vuol la tradizione, con le mani. Se non si possono mangiare il giorno stesso dell’acquisto, vanno puliti, avvolti in un panno umido e conservati nel reparto verdura del frigorifero. Si accompagnano ad un’ottima maionese (fatta in casa però), oppure con scampi, gamberetti o mazzancolle. Ottimi anche con trance di salmone, con una spuma di tonno, al burro e formaggio grattugiato. Preparati in cartoccio, alla griglia o semplicemente con del burro fuso e verdure primaverili. Squisiti col risotto o la pasta: penne, tagliatelle, crespelle e tortelli. In insalata esprimono tutta la loro fragranza se serviti crudi oppure accompagnati da uova soda.
Quello che conta però è mangiarli freschissimi, perché, volendo fare un paragone, sono come il pesce azzurro, hanno 40 virtù e ne perdono una ogni ora.

ASPARAGI AL BURRO

Per 6 persone:
1 Kg di asparagi, gr. 60 di burro,
2 cucchiaiate di parmigiano grattugiato.
Togliere agli asparagi la parte più dura del gambo; lavarli, radunarli in mazzetti e lessarli in acqua salata; poi sgocciolarli e disporli in un piatto di portata come contorno a delle bistecchine al prosciutto.
Condire gli asparagi con burro fuso e parmigiano.

ASPARAGI GRATINATI

Per 6 persone:
1 Kg. e 2 etti di asparagi,
1 scodella di besciamella,
100 gr. di prosciutto cotto,
parmigiano grattugiato,
burro.
Lessare gli asparagi in acqua salata, colarli e tagliare la parte verde. Imburrare una pirofila e disporre, a strati, gli asparagi, il prosciutto tritato e la besciamella.
Terminare con abbondante parmigiano e fiocchetti di burro.
Infornare per 10 minuti e servire caldo.

RISOTTO CON ASPARAGI

Per 4 persone:
gr. 300 di riso,
gr. 300 di asparagi,
1 cipollina,
burro,
parmigiano,
brodo.
Far rosolare nel burro la cipolla tritata, poi unire la parte tenera degli asparagi (per la guarnizione far lessare qualche asparago intero). Lasciare insaporire cinque minuti, aggiungere il riso e quindi diluire con brodo fino a cottura del riso.
Incorporare con abbondante parmigiano e servire guarnendo il piatto con punte di asparagi.

TORTELLONI CON PUNTE DI ASPARAGI

gr. 500 di farina,
5 uova,
1 petto di pollo arrostito o passato al burro,
gr. 100 di polpa di maiale,
gr. 50 di mortadella, gr. 50 di prosciutto crudo,
1 cervella,
parmigiano,
burro,
gr. 400 di asparagi.
Fare soffriggere una noce di burro e mettervi a rosolare il maiale tagliato a fettine e la cervella già spellata.
Passare al tritacarne insieme al petto di pollo, al prosciutto e alla mortadella, poi unire 1 cucchiaio di parmigiano e legare con un uovo.
Preparare una pasta con la farina e 4 uova, un pizzico di sale e pochissima acqua tiepida.
Tirare una sfoglia sottile e ritagliare dei dischi di 4 centimetri di diametro.
Mettere un poco di ripieno nel centro dei dischi, ripiegarlo in modo da avere una mezza luna e piegare sui bordi per chiudere bene.

TORTINO DI PUNTE D’ASPARAGO

Cuocere 500 g di patate con la buccia ben lavata in acqua salata;
sbucciarle e passarle allo schiacciapatate; lavorare l’impasto
in un tegame con 60 g di burro usando un cucchiaio di
legno, insaporire con sale e noce moscata; quando risulterà
morbido aggiungere un uovo intero ed un tuorlo; mescolare
finché risulti spumoso. Ungere una teglia rettangolare e
disporre l’impasto di “patate duchesse” formando tutto intorno
un bordo alto.
Scottare un chilo di asparagi in acqua salata bollente per 5
minuti. Scolare, tagliare a pezzi non piccoli, passare in padella
con 30 g di burro, coprire con acqua e cuocere ancora a
fuoco minimo; aggiungere un cucchiaio di fecola di patate, tre
uova (i bianchi montati a neve), 80 g di mortadella ed un
ciuffo di prezzemolo tritati fini e 60 g di parmigiano grattugiato.
Versare il composto sulle patate e cuocere in forno per 15-20
minuti.